IL MIO FINALE (EDITORIALE)

IL MIO FINALE

L’anno scolastico per alcuni, del liceo per altri, e ci immaginiamo il nostro finale, felice o triste che sia. L’8 giugno c’è il gran finale, i fuochi d’artificio. E si aprirà una nuova porta, l’anticamera di un inizio.

Davanti a questa sliding door che è la fine del liceo, ci sembrava giusto regalare un numero più intimo riguardo i nostri cinque anni trascorsi qui dentro. La vena melodrammatica sarà difficile da evitare, e ce ne scusiamo, ma un po’ di ironia qua e là ne smorzerà la retorica. Racconteremo da diversi punti di vista dei particolari, dei simboli che possano essere emblematici di alcuni pensieri sulla nostra scuola che non abbiamo mai avuto l’opportunità, o il coraggio, di porre per iscritto. Seguendo una strada a metà tra citazione e simbolismo, gli articoli saranno accomunati dall’aggettivo possessivo posto davanti al soggetto del titolo, che sta a rappresentare come i momenti, belli o brutti, passati durante questo cam- mino, rimangano comunque nostri, o di qualcuno che in questo cammino ci è stato a fianco.

Il mio finale sarà un po’ dubbioso, diviso a metà tra scelte universitarie e di vita personale, che sembra- no ancora più difficili da prendere quando, dopo un’attenta scrematura, le opzioni rimangono solamente due, talvolta opposte. Per fortuna ci sono ancora un po’ di giorni per pensarci su e schiarirmi le idee, ancora un po’ offuscate. Le mie idee sul significato di vivere la scuola invece, anche se sembra strano a dirsi, si stanno facendo più chiare proprio a qualche metro dal traguardo. Penso che le cose più belle del liceo, o almeno le categorie in cui possiamo dividerle, siano ancora una volta due: godere il crearsi dei confini che delimitano la nostra identità, che lentamente e faticosamente prende forma e, al contempo, renderli delle certezze che possano aiutarci a convivere più serenamente con l’altro.

Il mio finale è accorgersi dell’importanza degli anni spesi in questo liceo, che un posto nel mio cuore l’avranno sempre.

Dario Di Matteo

Clicca sull'icona per visualizzare e scaricare il numero completo

Per tutti i numeri precedenti vai su ”Edizioni

Lascia un commento